Benessere

La parola massaggio proviene dell'arabo massah che significa toccare, palpare. I primi testi scientifici che ne ricordano i benefici sono opere cinesi che risalgono a 3000 anni prima di Cristo. Gli orientali hanno sempre dato una grandissima importanza ai massaggi. Da un lato perchè ne conoscevano da millenni i benefici: miglioramento della circolazione del sangue, riduzione della pressione arteriosa, liberazione nel corpo di endorfine che procurano una sensazione di benessere. Da un altro lato perchè il toccare e la tenerezza sono considerati meno tabù che in occidente. L'origine del massaggio pare dunque perdersi nella notte dei tempi, quale valore terapeutico per alleviare dolori e sofferenze ma anche quale modo non verbale per esprimersi, per stabilire una comunicazione con l'altro, per dare e ricevere.

Rivivere questi momenti unici e magicie conoscere il proprio corpo è il primo passo verso il proprio io e la propria interiorità...analizzando i nostri movimenti, le contrazioni dei nostri muscoli, le rigidità di alcune parti corporali possiamo comprendere quali sono state le passate emozioni negative che il nostro essere sul piano fisico si cristallizzasse in una vera e propria corazza invisibile.

Ecco perchè il massaggio, in un'epoca in cui lo stress regna sovrano, ed in cui siamo ogni giorno afflitti da preoccupazioni ed impegni che riducono il contatto con noi stessie con le nostre emozioni, si rivela un movimento straordinario, un riavvicinamento con il proprio corpo, con la propria interiorità ed un modo per conoscersi a fondo...Un'incontro speciale con la parte più profonda di noi stessi, un modo per rilassarsi ed avadere dalle fatiche della quotidianità.

Share by: